Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Quotidiani’ Category

Ieri ho fatto qualcosa che da tempo non facevo. Nulla di strano o strambo: ho comprato il Corriere. Ovviamente non c’è nulla di strano per la maggior parte delle persone, ma per me è un evento eccezionale (mai come comprare Repubblica il cui ultimo numero penso di averlo acquistato nel lontano 1994). Di norma prendo “Il Foglio” e il lunedì, quando non esce, mi godo un bel libro; già, perchè il mio luogo prediletto di lettura è la metropolitana. Perchè “Il Foglio”? Per diverse ragioni, ma le fondamentali sono:

  • Ha una carta “sensoriale”, porosa il giusto, piacevole da tenere in mano;
  • E’ mediamente scritto in italiano corretto a differenza della maggior parte dei quitidiani;
  • Adoro quel grissino di Giuliano Ferrara;
  • cominciare la giornata con l’Andrea’s Version e Innamorato Fisso è l’equivalente di fare colazione con cappuccino e cornetto;
  • Ha le dimensioni giuste per leggerlo tutto tra viaggio di andata e di ritorno.

Va beh… torniamo a ieri… poso a terra la borsa, prendo il giornale con annesso allegato economico, me lo metto sottobraccio, lascio la monetina al simpatico edicolante, riprendo la borsa…. e mi accorgo che il giornale che ho sotto braccio pesa più dellla borsa!!!! Va beh…. sarà una sensazione… arrivato in banchina guardo il giornale e noto il devastante numero di pagine!

Oggi ho notato che tutti i principali quotidiani sofforno della medesima sindrome da gigantismo. Ora, mi chiedo, che senso ha fare un quotidiano che non riuscirai mai a leggere in un giorno? Va bene che la free press fa concorrenza e la quantità può giustificare il prezzo, ma non è che riempire 50 pagine di notizie di dubbia utilità invogli molto.

Forse sarebbe più proficuo (per loro) che i quotidiani puntassero sulla qualità, ma magari gli editori confidano nel vecchio motto con cui da ragazzini si additavano le compagne tarchiatelle… “è come la Fanta, non è bona, ma è tanta!”

Annunci

Read Full Post »