Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2009

Lunedì 12 Gennaio, ore 17,45.

Sono appena uscito dalla metropolitana, di ritorno dal lavoro e diretto verso l’appuntamento con mia moglie; inforco la bici e mi dirigo verso il Piccolo Teatro.

La bici non è mia, è del nuovo servizio di bike sharing del Comune di Milano: Bikemi.

In otto minuti sono a destinazione: collego la bici allo stallo lì vicino e per le 18,00 esatte sono all’appuntamento. Col tram non sarei mai arrivato in tempo.

Il servizio funziona così, sparse per il centro di Milano vi sono diverse stazioni, passando la tessera si può ritare la bici e lasciarla in qualunque delle altre stazioni o nella stessa. Costi? L’abbonamento e poi la prima mezz’ora è gratuita e le successive si pagano 50 centesimi. Se vi sembra poco mezz’ora prendete una cartina del centro di Milano e guardate le distanze, noterete che in 30 minuti di bici riuscirete comodamente ad attraversarla. 

Il servizio è un geniale complemento dei servizi di trasporto pubblico, proprio perchè, soprattutto in centro, che già si gira agilemente a piedi, la bici permette di coprire distante brevi-medie più velocemente di autobus e tram, in tal senso i 30 minuti sono più che sufficienti.

La bici va bene, certo non è un mostro di leggerezza, ma sul pavé se la cava benino: peccato solo per il sellino eccessivamente molleggiato.

Rimane però un dubbio: l’idea è bella e ecologicamente sostenibile, ma caro sindaco, perchè l’avete lanciata in Novembre, che non è propriamente il mese più bello dell’anno??

 

Annunci

Read Full Post »